Vai ai contenuti.

Valeggio e ponte visconteo

Una natura rigogliosa, un trionfo di sapori in un borgo medievale intatto e di rara suggestione

Valeggio e ponte visconteo

Meli in fiore a Belfiore

Al confine tra l'Est e la Bassa veronese vi sono noti centri di coltivazione della mela

Meli in fiore a Belfiore

Parco regionale della Lessinia

Patrimonio naturalistico, ambientale, storico ed etnico del territorio veronese

Parco regionale della Lessinia

Risaia - Isola della Scala

Nella Bassa veronese, tra risorgive e risaie, alla scoperta della terra del “Vialone Nano Igp”

Risaia - Isola della Scala

Vigneti - Fumane

Sulle colline della Valpolicella tra ville e vigneti nascono i migliori vini della nostra tradizione

Vigneti - Fumane

Villa Bernini a Lazise

Sulle sponde del lago con il suo splendido parco: passeggiate rilassanti e un suggestivo panorama

Villa Bernini a Lazise

Castelvecchio

Simbolo scaligero trecentesco, specchio delle vicende che ne attraversarono le possenti arcate.

Castelvecchio
Destinatari

Provincia di Verona

via Franceschine 10
37122 Verona
tel. +39 045 9288611
fax +39 045 9288763
numero verde 800344000
posta elettronica certificata
partita iva 00654810233
codice fisc. 00654810233
coordinate bancarie
 
Tu sei qui: Home Documenti Come fare per

autorizzazione in deroga alla preparazione tassidermica


Cos'è: La Provincia concede l’autorizzazione alla preparazione tassidermica (imbalsamazione) nel caso di rinvenimento di fauna selvatica morta per cause accidentali e, comunque, non riconducibili ad arma da sparo o ad altri mezzi diretti all’abbattimento di animali.

A chi si rivolge: Chiunque vi abbia interesse

Cosa fare: Si comunica su apposito modulo il rinvenimento, sul territorio della provincia di Verona, di fauna selvatica morta con la richiesta di autorizzazione alla preparazione tassidermica della stessa. Tale comunicazione deve avvenire entro 24 ore dal rinvenimento del capo. L’istanza deve essere indirizzata al Settore faunistico ambientale. Nella domanda va specificato la specie di appartenenza, il numero dei capi rinvenuti, il sesso e le probabili cause del decesso (investimento da autoveicolo, collisione con fili elettrici, denutrizione, malattia, ecc.). L’istanza deve essere accompagnata dalla certificazione rilasciata da un veterinario che attesti, qualora possibile, le cause della morte e da cui comunque risulti che le cause della morte sono accidentali e non riconducibili ad arma da sparo o ad altri mezzi idonei all’abbattimento di animali.

Modalitàƒ di avvio: su istanza di parte

Come si svolge: 1)Presentazione dell'istanza con gli allegati richiesti; 2)Rilascio dell'autorizzazione

Costo: Una marca da bollo di euro 16,00

Termine finale (giorni): 30

Normativa di riferimento: Regolamento regionale 29 dicembre 2000 numero 1, articoli 4 e 5

Ufficio competente: U.O. servizi all'utenza

Nominativo responsabile/i:
TRIVELLINI ROBERTO

Autoritàƒ a cui presentare ricorso: Giudice amministrativo e, in alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica



logo Europe Direct