Vai ai contenuti.

Valeggio e ponte visconteo

Una natura rigogliosa, un trionfo di sapori in un borgo medievale intatto e di rara suggestione

Valeggio e ponte visconteo

Meli in fiore a Belfiore

Al confine tra l'Est e la Bassa veronese vi sono noti centri di coltivazione della mela

Meli in fiore a Belfiore

Parco regionale della Lessinia

Patrimonio naturalistico, ambientale, storico ed etnico del territorio veronese

Parco regionale della Lessinia

Risaia - Isola della Scala

Nella Bassa veronese, tra risorgive e risaie, alla scoperta della terra del “Vialone Nano Igp”

Risaia - Isola della Scala

Vigneti - Fumane

Sulle colline della Valpolicella tra ville e vigneti nascono i migliori vini della nostra tradizione

Vigneti - Fumane

Villa Bernini a Lazise

Sulle sponde del lago con il suo splendido parco: passeggiate rilassanti e un suggestivo panorama

Villa Bernini a Lazise

Castelvecchio

Simbolo scaligero trecentesco, specchio delle vicende che ne attraversarono le possenti arcate.

Castelvecchio
Trasparenza
 

Provincia di Verona

via Franceschine 10
37122 Verona
tel. +39 045 9288611
fax +39 045 9288763
numero verde 800344000
posta elettronica certificata
partita iva 00654810233
codice fisc. 00654810233
coordinate bancarie
 
Tu sei qui: Home Trasparenza Amministrazione trasparente Personale Tassi di assenza Le assenze dei dipendenti provinciali in linea con i lavoratori privati

Le assenze dei dipendenti provinciali in linea con i lavoratori privati

creato da vgamberoni ultima modifica 29/03/2012 16:54

Comunicato relativo all'analisi dei dati di dettaglio sui tassi di assenza dei dipendenti della Provincia di Verona nell'anno 2011.

Il tasso di assenza dei dipendenti della Provincia di Verona, al netto dalle assenze per ferie è pari al 7,29%.

TABELLA 1

Come si nota, il tasso di assenza dei dipendenti provinciali risulta in linea con quello dei lavoratori privati, indicato dal Centro studi di Confindustria, pari al 7,3%, di cui ha dato di recente conto il quotidiano La Repubblica, col dossier “L’emergenza disoccupazione” dello scorso 22 febbraio 2012. L’articolo, in merito, così riporta: “L’ultimo studio - riferito a dati 2010 – dimostra che in media (ferie chiaramente a parte) il tasso di assenza dei lavoratori è del 7,3 per cento”.

Risulta, dunque, corretto e necessario paragonare i dati delle assenze tra comparto industria ed enti pubblici, utilizzando i medesimi parametri.

Confrontare i dati sulle assenze dei dipendenti della Provincia di Verona facendo riferimento alle tabelle richieste dal Ministero della Funzione Pubblica è fuorviante, in quanto esse includono nel computo le ferie ed anche ulteriori assenze obbligatorie. Al netto anche di queste ultime (che comprendono, ad esempio, la maternità), il tasso di assenza dei dipendenti provinciali è del 5,11%.

Inoltre, va sottolineato che alcuni uffici sono composti anche da solo due o tre unità. E' evidente che, in tali casi, una malattia (la Provincia esperisce controlli sistematici sulle assenze dei propri dipendenti), talvolta anche particolarmente grave, incide pesantemente sul coefficiente di assenza di quella struttura. Strumentalizzare tale dato risulta particolarmente fuorviante ed offensivo.

TABELLA 2

Il dato, che non merita ulteriori commenti, conferma la dedizione al lavoro e la serietà dei dipendenti provinciali, ad evidente smentita di ogni campagna preordinata a rilevare inefficienze nella pubblica amministrazione, anche quando non sussistono.

 

Il Segretario Direttore generale ed i Dirigenti della Provincia di Verona.

logo Europe Direct