Vai ai contenuti.

Valeggio e ponte visconteo

Una natura rigogliosa, un trionfo di sapori in un borgo medievale intatto e di rara suggestione

Valeggio e ponte visconteo

Meli in fiore a Belfiore

Al confine tra l'Est e la Bassa veronese vi sono noti centri di coltivazione della mela

Meli in fiore a Belfiore

Parco regionale della Lessinia

Patrimonio naturalistico, ambientale, storico ed etnico del territorio veronese

Parco regionale della Lessinia

Risaia - Isola della Scala

Nella Bassa veronese, tra risorgive e risaie, alla scoperta della terra del “Vialone Nano Igp”

Risaia - Isola della Scala

Vigneti - Fumane

Sulle colline della Valpolicella tra ville e vigneti nascono i migliori vini della nostra tradizione

Vigneti - Fumane

Villa Bernini a Lazise

Sulle sponde del lago con il suo splendido parco: passeggiate rilassanti e un suggestivo panorama

Villa Bernini a Lazise

Castelvecchio

Simbolo scaligero trecentesco, specchio delle vicende che ne attraversarono le possenti arcate.

Castelvecchio
Tu sei qui: Home Uffici e servizi Uffici Area funzionale servizi in campo ambientale Settore ambiente

Modifica non sostanziale dell'Autorizzazione Unica Ambientale (AUA)


Cos'è: Il titolare dell'AUA che intenda effettuare una modifica non sostanziale ha l'obbligo di darne comunicazione preventiva, tramite il SUAP, all'autorità competente. Se l'autorità competente, tramite il SUAP, non trasmette alcun provvedimento entro 60 giorni, è possibile procedere comunque all'esecuzione della modifica. L'eventuale aggiornamento dell'autorizzazione in atto non incide sulla durata dell'autorizzazione.

A chi si rivolge: Le Piccole e Medie Imprese (PMI) e gli impianti non soggetti ad Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) o a Valutazione Impatto Ambientale (VIA), già titolari di AUA.

Cosa fare: L'istanza di modifica non sostanziale va presentata attraverso il SUAP competente per territorio. Se il SUAP non dispone già di una propria comunicazione di modifica non sostanziale AUA, occorre utilizzare il modello allegato. Ogni comunicazione avviene in via telematica.

Modalitàƒ di avvio: su istanza di parte

Come si svolge: L'istanza di modifica non sostanziale dell'AUA va presentata all'autorità competente tramite il SUAP. L'autorità competente, se ritiene che la modifica comunicata sia non sostanziale, aggiorna l'autorizzazione, se necessario. Se, invece, ritiene che la modifica comunicata debba essere qualificata come sostanziale, tramite il SUAP, indica al richiedete i motivi di tale convincimento e, valutati gli ulteriori elementi eventualmente presentati dal richiedente, ove ritenga ancora la modifica sostanziale, rigetta l'istanza comunicando al richiedente che è necessario presentare una istanza di AUA.

E'™ previsto il silenzio assenso

Costo: Sono posti a carico dell'interessato le spese e i diritti previsti dalle disposizioni vigenti per i singoli titoli abilitativi sostituiti dall'AUA.

Termine finale (giorni): 60

Normativa di riferimento: DPR 13 marzo 2013, n. 59, artt. 124 e ss, articolo 112, art. 267 e ss, art. 214 e ss del D.Lgs 3 aprile 2006, n. 152, L. 26 ottobre 1995, n. 447, D.Lgs 27 gennaio 1992, n. 99

Ufficio competente: Settore ambiente

Nominativo responsabile/i:
MALESANI PAOLO

Autoritàƒ a cui presentare ricorso: Tribunale Amministrativo Regionale



logo Europe Direct