Vai ai contenuti.

Valeggio e ponte visconteo

Una natura rigogliosa, un trionfo di sapori in un borgo medievale intatto e di rara suggestione

Valeggio e ponte visconteo

Meli in fiore a Belfiore

Al confine tra l'Est e la Bassa veronese vi sono noti centri di coltivazione della mela

Meli in fiore a Belfiore

Parco regionale della Lessinia

Patrimonio naturalistico, ambientale, storico ed etnico del territorio veronese

Parco regionale della Lessinia

Risaia - Isola della Scala

Nella Bassa veronese, tra risorgive e risaie, alla scoperta della terra del “Vialone Nano Igp”

Risaia - Isola della Scala

Vigneti - Fumane

Sulle colline della Valpolicella tra ville e vigneti nascono i migliori vini della nostra tradizione

Vigneti - Fumane

Villa Bernini a Lazise

Sulle sponde del lago con il suo splendido parco: passeggiate rilassanti e un suggestivo panorama

Villa Bernini a Lazise

Castelvecchio

Simbolo scaligero trecentesco, specchio delle vicende che ne attraversarono le possenti arcate.

Castelvecchio

Provincia di Verona

via Franceschine 10
37122 Verona
tel. +39 045 9288611
fax +39 045 9288763
numero verde 800344000
posta elettronica certificata
partita iva 00654810233
codice fisc. 00654810233
coordinate bancarie
 

autorizzazione autoscuole (scuole guida).


Cos'è: Le autoscuole preparano i conducenti al conseguimento della patente di guida per veicoli a motore. L'esercizio dell'attività di autoscuola è autorizzato dalla Provincia.

A chi si rivolge: A coloro che intendono esercitare l'attività di autoscuola

Cosa fare: Presentare richiesta di autorizzazione o segnalazione certificata di inizio attivita' (s.c.i.a.) dichiarazione di inizio attività al Settore trasporti della Provincia di Verona, utilizzando gli appositi moduli. Per esercitare l'attività di autoscuola, è indispensabile il possesso degli specifici attestati di idoneità tecnica di insegnante di teoria e istruttore di guida, che si conseguono dopo avere superato i relativi esami di abilitazione.

Modalitàƒ di avvio: su istanza di parte

Questo procedimento può essere avviato anche tramite D.I.A. (dichiarazione di inizio attivitàƒ )

Come si svolge: 1) richiesta di autorizzazione 2) istruttoria 3) verifica dei requisiti 4) sopralluogo e verifica dell'attrezzatura e del materiale didattico 5) decisione

E'™ previsto il silenzio assenso

Costo: n. due marche da bollo da euro 16,00

Termine finale (giorni): 60

Normativa di riferimento: Decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 "Nuovo codice della strada", Decreto del Ministro dei trasporti 17 maggio 1995, n. 317, Regolamento provinciale di settore

Ufficio competente: U.O. trasporto privato

Nominativo responsabile/i:
BASSI UMBERTO

Autoritàƒ a cui presentare ricorso: Tribunale amministrativo regionale - Presidente della Repubblica


Moduli:


logo Europe Direct