Sezioni

provvedimenti limitativi in materia di comunicazione trattamento rifiuti liquidi presso impianti di trattamento acque reflue urbane


Cos'è: L'utilizzo degli impianti di trattamento di acque reflue urbane per lo smaltimento di rifiuti è vietato salvi i casi disciplinati dalla norma. In particolare, in deroga al predetto divieto, il gestore del servizio idrico integrato, previa comunicazione alla Provincia, è comunque autorizzato ad accettare in impianti con caratteristiche e capacità depurative adeguate, che rispettino i valori limite definiti, specifici rifiuti e materiali individuati dalla norma, purché provenienti dal proprio Ambito territoriale ottimale oppure da altro Ambito territoriale ottimale sprovvisto di impianti adeguati. La Provincia può indicare quantità diverse o vietare il trattamento di specifiche categorie di rifiuti

A chi si rivolge: Il gestore del servizio idrico integrato che abbia comunicato di accettare in impianti con caratteristiche e capacità depurative adeguate, che rispettino i valori limite definiti, i rifiuti e materiali consentiti (si veda procedimento “Comunicazione trattamento rifiuti liquidi presso impianti di trattamento acque reflue urbane”)

Cosa fare: Il destinatario del provvedimento deve adeguarsi a quanto prescritto dalla Provincia

Modalitàƒ di avvio: provvedimenti limitativi in materia di comunicazione trattamento rifiuti liquidi presso impianti di trattamento acque reflue urbane

Termine finale (giorni): 90

Normativa di riferimento: Dlgs 152/2006, art. 110

Ufficio competente: Servizio difesa suolo

Nominativo responsabile/i:
VITALIANI AMELIA

Autoritàƒ a cui presentare ricorso: Tribunale amministrativo regionale o ricorso straordinario al Capo dello Stato



<< Indietro

Azioni sul documento

pubblicato il 2009/05/08 13:05:00 GMT+2 - ultima modifica 2009-10-06T08:59:03+02:00