Sezioni

autorizzazione esercizio e scarico impianto depurazione acque reflue urbane


Cos'è: Comuni, loro società partecipate, loro consorzi, anche misti con imprese private, per gestire impianti di depurazione che trattano effluenti di sistemi fognari, di potenzialità superiore ai 1000 abitanti equivalente e inferiore ai 13000 abitanti equivalente, devono ottenere dalla Provincia l’approvazione del progetto e l’autorizzazione all’esercizio dell’impianto stesso. Tale autorizzazione all’esercizio vale anche quale autorizzazione definitiva all’attivazione di eventuali scarichi idrici

A chi si rivolge: Comuni, loro società partecipate, e loro consorzi, anche misti con imprese private, che abbiano realizzato impianti di depurazione che trattano effluenti di sistemi fognari, di potenzialità superiore ai 1000 abitanti equivalente e inferiore ai 13000 abitanti equivalenti, ovvero vi abbiano apportato delle modifiche per ampliamento, ristrutturazione o trasferimento in altra località

Cosa fare: Va presentata domanda di autorizzazione all’esercizio, corredata della documentazione richiesta

Modalitàƒ di avvio: autorizzazione esercizio e scarico impianto depurazione acque reflue urbane

Come si svolge: Il provvedimento di autorizzazione all’esercizio vale anche quale autorizzazione definitiva all’attivazione di eventuali scarichi idrici. Salvo quanto previsto dal decreto legislativo 18 febbraio 2005, n. 59, l’autorizzazione allo scarico ha una validità di quattro anni. Un anno prima della scadenza ne deve essere richiesto il rinnovo. Lo scarico può essere provvisoriamente mantenuto in funzione nel rispetto delle prescrizioni contenute nel provvedimento fino all’adozione di un nuovo provvedimento, se la domanda di rinnovo è stata tempestivamente presentata

Termine finale (giorni): 60

Normativa di riferimento: D. Lgs. n. 152/2006 art. 124

Ufficio competente: Servizio difesa suolo

Nominativo responsabile/i:
VITALIANI AMELIA

Autoritàƒ a cui presentare ricorso: Tribunale amministrativo regionale o ricorso straordinario al Capo dello Stato



<< Indietro

Azioni sul documento

pubblicato il 2009/05/08 13:05:00 GMT+2 - ultima modifica 2009-10-06T08:59:03+02:00